Protesi dentale fissa o mobile?

protesi dentale

Protesi dentale fissa o mobile?

In mancanza di uno o più denti o dei tessuti a essi adiacenti è possibile dover sottoporsi a un intervento di protesi dentaria. Tali criticità possono essere causate da malattie come la parodontite o da un trauma fisico, con l’aggravante di problemi di tipo emotivo quando si è in presenza di altre persone. In caso di necessità occorre rivolgersi prontamente a uno studio dentistico per sistemare la situazione con protesi dentale fissa o mobile a seconda delle valutazioni dell’esperto. La protesi dentaria è una branca dell’odontoiatria incentrata sulla diagnosi, sul trattamento con protesi dentale fissa o mobile, sulla riabilitazione e sul mantenimento delle funzioni orali e dell’estetica orale dei pazienti.

La protesi dentale mobile o rimovibile

Nel caso di protesi dentale fissa, in sostituzione degli elementi dentali mancanti, dopo una lieve limatura dei denti viene impiantata nella bocca del paziente una struttura artificiale fissa, formata da corone o ponti, che non può essere rimossa senza intervento chirurgico. La protesi dentale mobile o rimovibile, invece, detta comunemente dentiera, viene preferita quando è necessario sostituire l’intera dentatura di un’arcata. Il paziente può levarla e rimetterla autonomamente per le manovre di igiene orale. Una protesi mobile può essere totale quando va a sostituire una o entrambe le arcate dentali: di solito è realizzata in resina, su un supporto che riprende l’aspetto delle gengive. È invece parziale quando sostituisce uno o più denti ed è costituito da una struttura in metallo che consente una maggiore funzionalità.

Quali sono i principali tipi di protesi dentali?

Si è visto che la prima distinzione fondamentale nell’ambito della protesi dentaria riguarda la protesi dentale fissa e quella mobile. Tuttavia ci sono anche altre differenze di cui tenere conto, ad esempio quelle che riguardano i supporti di ancoraggio. Le protesi possono essere agganciate ai denti, alle gengive, a entrambi o anche a impianti. A prescindere dai tipi di protesi dentali che possono essere installate dal dentista nella bocca del paziente, qualunque genere di queste strutture deve rispondere a tre requisiti essenziali, ovvero la funzionalità (per le corrette funzioni fonatorie e masticatorie), la resistenza (deve durare nel tempo) e l’estetica, tale da assomigliare il più possibile alla dentatura naturale del paziente, ripristinando la bellezza del sorriso. Rivolgiti allo studio dentistico Sandrono, a Borgofranco d’Ivrea, poco distante dalla Valle d’Aosta.

Share:

Leave comment

Piazza Germanetti 13 Borgofranco d'Ivrea (TO)
Telefono
0125752173
Cellulare
3405728786