Gengivite acuta: sintomi e cause

Gengivite acuta: sintomi e cause

La gengivite è un processo di infiammazione che interessa le gengive e che, in un primo stadio iniziale, è reversibile. Se trascurata però, può trasformarsi in gengivite acuta diventando una vera e propria malattia paradontale, la quale può comportare complicazioni ai tessuti molli e alle ossa che sostengono i denti. Vediamo assieme quali sono le cause scatenanti della gengivite acuta e quali sono i sintomi a cui è bene prestare attenzione.

Le principali cause della gengivite

La gengivite è considerata a tutti gli effetti una malattia di origine batterica. Tra le principali cause della gengivite ci sono infatti i batteri che fisiologicamente popolano il cavo orale e che portano, assieme all’accumulo di cibo e di muco, alla formazione della placca. Questa patina incolore deve essere quotidianamente rimossa attraverso un’accurata igiene orale per evitare che si indurisca e che si trasformi poi in tartaro: se infatti la placca non viene rimossa, a lungo andare può provocare un’infiammazione delle gengive e dunque causare la gengivite. Il processo infiammatorio che porta all’origine della gengivite può essere anche scatenato da uno spazzolamento troppo energico, perché causa dei micro-traumi alla gengiva stessa. Ricordiamo infine che concorrono all’insorgere della gengivite anche il fumo, lo stress e tutto ciò che comporta un abbassamento delle difese immunitarie, gli sbalzi ormonali legati alla gravidanza e alla pubertà e una naturale predisposizione genetica.

I sintomi della gengivite

Saper riconoscere i sintomi della gengivite per tempo è un aspetto fondamentale per poter intervenire rapidamente ed evitare così che si trasformi in una malattia paradontale acuta. Per prima cosa, è bene prestare attenzione al colore e alla forma delle gengive: in presenza di uno stato infiammatorio, le gengive, da rosa, diventano rosse e possono gonfiarsi. Durante lo spazzo lamento, noteremo inoltre un sanguinamento. Se lo stato infiammatorio è invece più profondo, la gengivite provoca alitosi e un gusto sgradevole in bocca, ma soprattutto provoca recessioni gengivali: il tessuto molle si ritrae, lasciando più scoperti i denti e formando delle tasche paradontali, all’interno delle quali si accumula la placca. Spesso questi sintomi non sono particolarmente evidenti, fattore che permette quindi alla gengivite di progredire e aggravarsi senza quasi accorgersene.1

Share:

Leave comment

Piazza Germanetti 13 Borgofranco d'Ivrea (TO)
Telefono
0125752173
Cellulare
3405728786