Come curare un ascesso dentale

ascesso dentale

Come curare un ascesso dentale

Viso gonfio e dolorante, mascelle serrate. In presenza di questi sintomi può essere in corso un’infezione acuta dentale. In tal caso, quando i batteri dei tessuti duri di un dente attaccano la polpa dentale e si diffondono sulle parti intorno alla zona tra gengiva e osso, ecco che può aver luogo un ascesso dentale. È una delle urgenze più comuni nell’ambito odontoiatrico, che rientra nel campo dell’endodonzia. Mal di denti, alitosi pesante, gengive rosse e gonfie, in certi casi anche febbre: in presenza di questi sintomi, che potrebbero essere quelli di un ascesso, è bene che tu ti rivolga a uno studio dentistico di comprovata esperienza. Presso lo Studio Sandrono, a Borgofranco d’Ivrea, al confine tra Piemonte e Valle d’Aosta, troverai uno staff serio e qualificato in grado di assisterti al meglio.

L’ascesso dentale e le cause principali

Talvolta alla base di un ascesso dentale c’è una scarsa igiene orale, ma i fattori scatenanti possono essere diversi. Possono creare infezioni anche situazioni come un dente del giudizio che spunta, devitalizzazioni  eseguite male, carie e gengiviti non curate in modo adeguato o, ancora, un dente fratturato. Tuttavia per l’ascesso dentale le cause possono avere a che fare anche con problemi o cattive abitudini come reflusso gastroesofageo, diabete, fumo e alcol, assunzione di cortisone e relativi effetti collaterali. L’ascesso dentale può essere di tipo parodontale quando riguarda tutto il supporto del dente (legamento, cemento radicolare, gengiva e osso alveolare). Si definisce, invece, periapicale, quando colpisce i pazienti affetti da carie.

Ascesso dentale: cosa fare contro l’infezione acuta

Prima di rivolgersi al dentista, in presenza di sintomi che farebbero pensare a un ascesso dentale, come quelli descritti poc’anzi, alcune persone tendono a usare rimedi naturali come sciacqui con acqua e bicarbonato, acqua e sale, impacchi di fiori di malva, gel a base di aloe vera e impacchi col ghiaccio per lenire l’infiammazione e ridurre il gonfiore. Ad ogni modo, se ti chiedi in caso di ascesso dentale cosa fare, devi sempre e comunque rivolgerti a un dentista che possa effettuare una corretta diagnosi mediante visita clinica e radiografica. Una volta stabilita la causa, la terapia ha luogo con antibiotici somministrati sotto prescrizione medica e con il drenaggio per far fuoriuscire il pus attraverso una piccola incisione o, se necessario, con l’estrazione del dente coinvolto. Solo successivamente il dentista può intervenire per eliminare la causa principale dell’ascesso.

 

Share:

Leave comment

Piazza Germanetti 13 Borgofranco d'Ivrea (TO)
Telefono
0125752173
Cellulare
3405728786